I due lupi

I due lupi

  Un vecchio indiano e suo nipote, seduti sul declivio di una collina a contemplare il tramonto. D’un tratto rompendo il silenzio il bambino volle fare una domanda all’anziano sapiente: “Nonno”, disse, “perché gli uomini combattono?”. Il nonno, che era il capo della loro tribù, 

IL LATO OSCURO

IL LATO OSCURO

  Viviamo nello scorrere del tempo, condensandoci di energie sempre nuove, esse ci spingono oltre, nei remoti antri del sentire sconosciuto. In questi cammini esterni, e ritorni perenni, incontriamo parti di noi che non riconosciamo…che non vorremmo mai conoscere. Siamo alla ricerca del Sole fisso 

Presentazione Sito

Presentazione Sito

Il suddetto sito, oltre a fungere da via promozionale ai futuri libri dell’autore, F.A.K.T.  si propone, da una parte, come servizio per i neofiti su argomenti di varia natura (Alchimia, Antroposofia, Archebologia, Arte, Astrologia, Bestiario, Buddhismo, Ermetismo, EsoCristiano, Filosofia, Gnosi, Gnosticismo, Induismo, Iniziazione, Kabbalah & 

Conoscenza parte I

Conoscenza parte I

Esse sono due, nascoste nel segreto dell’infinito: l’Ignoranza e la Conoscenza, ma l’Ignoranza è mortale e impermanente, la Conoscenza è immortale e permanente. Diverso da esse è colui che governa, ad un tempo, l’Una e l’Altra. [Svetashvatara Upanishad, V, 1]. L’uomo per comunicare, ovvero per trasmettere la conoscenza,  

MALEFICENT – PRIMA parte: Capolavoro di simbolismo rovesciato

MALEFICENT – PRIMA parte: Capolavoro di simbolismo rovesciato

C’è talmente tanto da dire (fino a riempire un libro) che indicherò subito le tesi che andrò a dimostrare in seguito (con calma e dovizia di particolari) al fine di sgombrare il campo da possibili equivoci: MALEFICENT 1 e 2 (da considerarsi come un tutt’uno, 

Verità, falsità e altre amenità

Verità, falsità e altre amenità

Suggerisco una cosa: facciamo tabula rasa, come piace fare ogni tanto al sottoscritto, in modo da non essere frastornati da “preconcetti” depositati nella nostra mente e difficilmente sradicabili. Facciamo finta che tutto quello che sappiamo non conti, ma soprattutto evitiamo di dare definizioni, inoltre in 

Moneta, Satana e Cristo

Moneta, Satana e Cristo

Goethe affermava che «nessuno è più schiavo di chi si ritiene libero senza esserlo». Questo principio è particolarmente valido per il sistema monetario vigente. Il cittadino si illude di essere proprietario dei soldi che ha in tasca, mentre ne è debitore. La banca, infatti, emette 

FISICI e PSICANALISTI

FISICI e PSICANALISTI

Questo breve articolo nasce da una mia risposta datata 7 luglio 2012 ad un post messo su uno dei gruppi di fisica in facebook. Post: «Quando Albert Einstein obietta a Niels Bohr: “Dio non gioca a dadi” (come obiezione all’indeterminatezza della fisica dei quanti) o 

Perché il racconto?

Perché il racconto?

I nomi che vengono dati alle cose terrestri racchiudono un grande inganno, perché distolgono i cuori da concetti che sono autentici verso concetti che non sono autentici. Chi sente la parola “Dio” non intende ciò che è autentico, ma intende ciò che non è autentico. 

Strano gruppo, strani racconti

Strano gruppo, strani racconti

Questo articolo è da leggere come una mia risposta privata ad un “amico”, che chiamerò “LETTORE”, in data 11 luglio 2012. Perché dovrebbe interessare ad altri una risposta privata? Perché la risposta, pur essendo indirizzata al singolo, riguarda indirettamente tutti quelli che hanno dei dubbi 

BERTRAND RUSSELL È SOPRAVVALUTATO

BERTRAND RUSSELL È SOPRAVVALUTATO

Tutto ha inizio con il post (datato 25 giugno 2012) dell’amico TU, dal titolo LA TEIERA DI RUSSELL sulla mia pagina di Facebook https://www.facebook.com/kuphasael.thorosan a cui fece seguito la mia risposta dal titolo BERTRAND RUSSELL È SOPRAVVALUTATO. TU: Nel 1952 Bertrand Russell mette nero su bianco l’elementare,